• BLOG
  • Novità di MobileIron Core 10.1

Novità di MobileIron Core 10.1

Ottobre 15, 2018

 

 

MobileIron Core 10.1

Siamo lieti di annunciare il lancio di MobileIron Core 10.1, l'ultima versione della nostra soluzione di gestione unificata degli endpoint (UEM, Unified Endpoint Management) on-premise. Vorrei condividere con voi alcuni dei punti di forza di questa versione come per le versioni precedenti di MobileIron Core e MobileIron Cloud (la nostra offerta UEM con abbonamento). Continuiamo a migliorare la piattaforma di sicurezza completa MobileIron e ci impegniamo a introdurre nuovi casi d'uso per consentire ai nostri clienti di: 1) semplificare e automatizzare il processo di implementazione dei profili utente, 2) garantire che l'esperienza mobile dei dipendenti sia il più possibile simile all'esperienza mobile personale e 3) proteggere i dati. E ora entriamo nel dettaglio delle novità di Core 10.1.

Passcode avanzato per Android

La sfida principale di qualsiasi organizzazione che consente l'accesso ai dati aziendali da dispositivi mobili consiste nel garantire la sicurezza di tali dispositivi. Uno dei passaggi fondamentali consiste nel bloccare lo schermo del dispositivo, generalmente con un passcode. Tuttavia, poiché dispositivi mobili e sistemi operativi si evolvono continuamente, gli utenti tendono sempre più spesso a ricorrere ad alternative più veloci rispetto all'inserimento dei tradizionali passcode. La piattaforma Android di Google offre ora Smart Lock, che fornisce agli utenti più opzioni come l'accesso via Bluetooth, il riconoscimento della posizione, il riconoscimento facciale, la scansione dell'iride e la corrispondenza vocale. Prima di MobileIron Core 10.1, l'approccio per Smart Lock era del tipo "tutto o niente". Se un amministratore decideva di consentire agli utenti di ricorrere ad alternative più veloci rispetto ai tradizionali passcode abilitando Smart Lock, questi non erano in grado di applicare regole più granulari basate sul livello di comfort con tecnologie più moderne. Con Core 10.1, gli amministratori possono essere più selettivi in merito alle tecnologie di blocco dello schermo che vengono messe a disposizione degli utenti.

Attestazione SAFETYNET

L'attestazione SAFETYNET è un'altra funzionalità di Android ora supportata in Core 10.1.  L'attestazione SAFETYNET offre una maggiore visibilità nei dispositivi Android nell'ambito di una strategia di "difesa profonda". I clienti di MobileIron possono così valutare più facilmente la sicurezza e la compatibilità degli ambienti Android in cui vengono eseguite le app. Perché è importante? Perché ora i nostri clienti possono facilmente identificare i dispositivi che eseguono build non approvate del sistema operativo Android, come dispositivi con memoria di sola lettura (ROM) o dispositivi esposti a rooting.  Il risultato è una sicurezza dei dati migliorata grazie alla maggiore visibilità dei dispositivi Android. L'attestazione SAFETYNET funziona su qualsiasi deployment di Android: profili aziendali, dispositivi gestiti, dispositivi gestiti con profili aziendali e modalità di amministrazione dei dispositivi. È importante anche notare che l'attestazione SAFETYNET funziona con MobileIron Threat Defense, che consente di rilevare e correggere minacce ai dispositivi mobili direttamente sui dispositivi, senza alcun intervento da parte dell'utente.

Visualizzazione dei termini di servizio personalizzati

A partire dalla versione Core 10.1, gli utenti che eseguono l'accesso a un'app abilitata per AppConnet possono visualizzare i termini di servizio (TOS). AppConnect è un componente essenziale della nostra piattaforma di sicurezza completa che abilita la protezione dei data-at-rest (sul dispositivo) senza alcun effetto sui dati personali dell'utente. All'utente è consentito l'accesso ad AppConnect e ai relativi dati solo dopo che ha accettato i termini del servizio. L'autorizzazione dell'utente viene inoltre registrata a fini di audit. Il vantaggio principale consiste nel fatto che adesso Core 10.1 fa ancora di più per consentire ai clienti nei settori altamente regolamentati al fine di mantenere la conformità.  

Dipendenze delle app definite dagli amministratori

Parliamo ora delle dipendenze delle app. In Core 10.1, gli amministratori possono definire relazioni tra le app. L'amministratore specifica se sono indispensabili altre app, che vengono tutte raggruppate per il download o l'installazione, per il funzionamento di una determinata app. Il catalogo Apps@work informa l'utente finale quando un'app ha prerequisiti indispensabili e consente di installarla con un clic. Ciò riduce i costi dell'assistenza e il numero di ticket, riferiti a problemi di installazione delle app, indirizzati all'help desk. Un altro vantaggio diretto delle dipendenze delle app definite dagli amministratori è l'esperienza utente migliorata, che consente di incrementare l'adozione di app strategiche e la produttività degli utenti.

App Insights

Le app sono il fulcro della produttività degli utenti. Per questo motivo, le aziende continuano a investire in modo considerevole in nuove app, commerciali, proprietarie e personalizzate, come strategia di crescita a tutto tondo. Siamo lieti di presentare App Insights: il nostro nuovo dashboard che aiuta i clienti a valutare l'efficacia della loro strategia sulle app. App Insights offre una chiara visibilità sulle metriche delle app, incluse le app per distribuzione, le app più installate e le app più accreditate. Ora MobileIron Core fornisce informazioni approfondite immediatamente fruibili che giustificano i costi associati all'approvvigionamento e allo sviluppo e che garantiscono il raggiungimento delle metriche di conformità basate sulle app. App Insights consente di verificare che siano state installate le versioni corrette delle app (fattore importantissimo per ridurre al minimo i rischi di vulnerabilità introdotti dalle app), convalidare le app che non sono state installate (ma che dovrebbero essere installate o sono idonee all'installazione), e confrontare le installazioni delle app su più piattaforme e versioni. Ben fatto!

Mi auguro che abbiate trovato utili queste informazioni.  Non fatevi sfuggire i futuri aggiornamenti!

Matthew Law

Matthew Law, Direttore marketing di prodotto - Sicurezza mobile di MobileIron

L’autore

Matt Law ha oltre 20 anni di esperienza nella gestione di prodotti tecnologici, nel marketing dei prodotti e nelle vendite. Prima di iniziare a lavorare per MobileIron come responsabile marketing dei prodotti per la sicurezza mobile, ha svolto ruoli simili nei settori dell'high-performance computing (HPC), del backup e recovery (BAR), della continuous data protection (CDP) e della virtualizzazione desktop.  Originario della Florida, dopo essersi laureato presso la University of South Florida a Tampa, Matt si è trasferito verso ovest passando per il Colorado e ora risiede nella California del Sud con la moglie e i due figli. Nel tempo libero pratica attività all'aria aperta e ama suonare la chitarra a tutto volume con gli accordi aperti.